20 Feb

Creare energia… con lo zucchero!

Scritto da Doc Jay

Mary Poppins cantava: “con un poco di zucchero la pillola va giù…”. Alcuni fisici potrebbero affermare: “con un poco di zucchero la batteria si carica!”.

Parlare di dispositivi biodegradabili è infatti ora possibile. Oggi vi parleremo di una batteria che funziona attraverso lo zucchero. Lo studio condotto dai ricercatori della Virginia Tech apre la strada a nuovi dispositivi biodegradabili. Queste batterie ad alta intensità potranno essere gettate via senza danneggiare l’ambiente. Non è la prima volta che lo zucchero è protagonista nella produzione di energia. Infatti questo alimento è ottimo per accumulare energia. Differentemente dalle precedenti scoperte, questa batteria ha una maggiore resistenza energetica e può essere “ricaricata” con lo zucchero!

Come funziona questa batteria? La produzione di energia avviene grazie ad un enzima sintetico, insieme all’utilizzo di un catalizzatore combinato ad un biocatalizzatore. In questo modo viene evitato l’uso di metalli costosi come il platino. Il risultato? Una batteria ricaricabile, non infiammabile, non esplosiva e con grande capacità di immagazzinare energia. Oltre a queste caratteristiche non danneggia l’ambiente perché gli enzimi e i combustibili utilizzati per la costruzione del dispositivo sono biodegradabili.

Tra pochi anni potrebbe già essere utilizzata per alcuni telefoni cellulari, tablet, videogiochi e altri apparecchi elettronici  di uso comune.

Fonte: vtnews, hi-techlife

 

  • Doc Jay
  • Doc Jay

    Quando a The Agency si parla di chimica, si pensa al Dr. Jay. Si è laureato in Inghilterra e ha proseguito gli studi al sole della California, dove ha potut...

Back to news


© 2013-2017 Spillover. All rights reserved.

Design by Hydrogen. Proudly coded by Lenus Media.